Chef De Cuisine Melody
Tante ricette
per tutti i gusti

Le frappe per Carnevale

Written By Chef de Cuisine Melody on mercoledì 7 febbraio 2018 | 11:19


Finalmente è arrivato il periodo dei festeggiamenti carnascialeschi e proprio per questo ho pensato di preparare le frappe, note pure come chiacchiere o cenci. Naturalmente, in ogni regione italiana questi dolcetti fritti - o cotti al forno - sono conosciuti con altre nomenclature che, però, io non conosco.
Quindi, se volete farmi sapere come si chiamano da voi, lasciate pure un commento. Qui di seguito, intanto, vi mostro come ho preparato le frappe (che, naturalmente, sono state già mangiate tutte).

Di cosa hai bisogno

  • 500 grammi di farina 00
  • 50 grammi di burro (senza lattosio, nel mio caso)
  • 2 uova intere
  • 2 cucchiai di zucchero semolato
  • scorza di 1 limone grattugiata
  • 30 grammi di grappa
  • 1 pizzico di sale
  • acqua q.b.
  • 1 litro di olio di arachide per friggere (io uso questo, ma potete prenderne un altro)
  • zucchero a velo a piacere

Procedimento

  • All'interno di un'insalatiera mettete le uova intere, il burro morbido tagliuzzato, lo zucchero semolato, una presa di sale ed il liquore;
  • Montare il tutto per bene con le fruste elettriche o con una planetaria;
  • Dovrete ottenere un composto bello spumoso;
  • Dopodiché aggiungente la farina in precedenza setacciata e se necessario dell'acqua a temperatura ambiente;
  • Dovrete ottenere un impasto non troppo umido e leggermente bricioloso;
  • Fatelo riposare avvolto nella pellicola, in frigo, per 30 minuti circa;
  • Con l'aiuto di un mattarello o, meglio ancora, con una macchina per la pasta stendete le vostre sfoglie di pasta (io ho usato la macchina e steso sino alla posizione 5-6);
  • Nel frattempo, mettete a scaldare l'olio per la frittura;
  • Per il taglio delle frappe potrete fare delle strisce oppure un rettangolo con un taglietto nel centro (mi raccomando non dovrete dividerle, ma solo fare un taglio nel centro);
  • Friggere da entrambi i lati la frappa, fino a quando non avrete ottenere un colore leggermente dorato;
  • Mi raccomando fate attenzione perché basta veramente molto poco per bruciarle!
ps: io ho voluto fare una prova e prepararle anche nella versione con il cacao: praticamente ho recuperato un po' di impasto iniziale e poi, ho messo il cacao ed acqua q.b. Sono venute buone, però non sono le tradizionali!

SHARE

About Chef de Cuisine Melody

0 commenti :

Posta un commento